Eventi

Yoga like a Local, un viaggio alternativo per vivere Palermo

Wonderful Italy, start up innovativa nel settore turistico esperienziale e nella vacation rentals fondata da Oltre Venture, presenta Yoga like a Local, un’offerta turistica non convenzionale che unisce la pratica dello yoga alla scelta di vivere il territorio come un locale.

“Yoga like a Local è una vera e propria avventura, una vacanza che attraverso l’esplorazione e la partecipazione permette agli appassionati di yoga di calarsi completamente all’interno della comunità che li accogliespiega Michele Ridolfo, Amministratore Delegato e co-founder di Wonderful Italy- Chi partecipa percorre un sentiero di scoperta e meditazione, tra visite guidate, incontri con artigiani, pescatori e contadini, vive esperienze legate al cibo e alla terra e naturalmente fa lezioni di yoga con i migliori istruttori a livello nazionale ed internazionale”.

Yoga like a Local è rivolto agli appassionati di yoga, di tutti i livelli, italiani e stranieri, che vogliono unire una vacanza all’insegna della scoperta e della bellezza con la pratica della loro disciplina preferita.

“Il progetto nasce con lo scopo di promuovere i territori e le comunità locali dove Wonderful Italy è presente e vuole farlo soprattutto in quei periodi in cui le presenze turistiche sono minori, con l’obiettivo di destagionalizzare il turismo soprattutto al Sud Italia – chiarisce Michele Ridolfo-. I turisti di oggi vanno alla ricerca di esperienze autentiche e allo stesso tempo vogliono dedicare il tempo libero alle loro passioni, come ad esempio andare in bicicletta, degustare un buon vino o appunto fare Yoga. Noi operatori turistici in primis, insieme alle istituzioni, agli artigiani e ai piccoli imprenditori, dobbiamo saper offrire un’accoglienza in linea con le passioni dei nostri ospiti, e farlo con un livello qualitativo all’altezza delle aspettative e degli standard internazionali”.

Yoga like a Local è stato lanciato alla fine della stagione 2018 e da quel momento ad oggi sono stati organizzati più di 10 tour tra Palermo e Ostuni, in Puglia . L’obiettivo nel 2019 è quello di sviluppare l’offerta anche a Siracusa e Genova dove hanno sede gli altri due hub di Wonderful Italy coinvolgendo operatori turistici, istruttori e artigiani locali:

“Insieme ad una rete di istruttori yoga di tutto il mondo stiamo creando un movimento che promuova e riaffermi con forza l’importanza delle relazioni umane anche nel contesto di una vacanza”.

Circa 200 istruttori di yoga hanno espresso interesse nel progetto Yoga like a Local, desiderando unire l’arte dello yoga all’esperienza del viaggio, offrendo così ai loro studenti percorsi unici. Dagli americani che viaggiano per riscoprire le proprie radici, ai nordeuropei che vengono attratti dai paesaggi calorosi e dalla cucina mediterranea, fino a vagabondi cosmopoliti alla costante ricerca di nuove avventure, Yoga like a Local è la risposta ideale alle nuove esigenze di coloro che amano lo Yoga.

Per far conoscere meglio Yoga like a Local, Wonderful Italy ha organizzato un evento di tre giorni che si terrà a Palermo dal 15 al 17 Marzo 2019. 15 istruttori e influencer Yoga provenienti da Germania, Svizzera, Ungheria, Italia, Spagna e Stati Uniti si ritroveranno nel capoluogo siciliano per il primo Annual Gathering Yoga Like a Local. Durante l’evento i partecipanti verranno immersi nella filosofia del progetto per poi trasmetterla agli studenti di tutto il mondo.

L’evento prevede una visita ai quartieri storici di Palermo, al mercato e all’area
dei Cantieri Culturali Alla Zisa, dove il fermento artistico del capoluogo siciliano trova la sua massima espressione. Le lezioni di Yoga verranno offerte nella cornice di Palazzo Artale Tumminello. Tra i partner principali dell’evento anche la Bocum Mixology che offrirà un percorso di degustazione e cultura dei vini naturali siciliani, il Comune di Terrasini e il WWF che gestisce la riserva orientata di Capo Rama e Terrasini dove è prevista una visita di tutti i partecipanti.

Nella giornata conclusiva dell’evento è inoltre previsto un incontro con Leoluca Orlando, sindaco della città di Palermo, da sempre attento sostenitore di tutti i progetti di valorizzazione culturale del capoluogo siciliano.

Articolo precedente

Castellamare, una giornata nel demanio di Inici: trekking nella tenuta degli Alliata

Articolo successivo

Io.Bio., a Palermo l'agribistrot a due passi dalla Cattedrale

Redazione

Redazione

1 Comment

  1. Elisa
    15 Marzo 2019 at 10:58 — Rispondi

    C’è un errore nel titolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *