Itinerari

Un tour musicale per la Sicilia: ecco la guida ai festival da non perdere

Ci vogliate credere o no, ma luglio e agosto sono i mesi ideali per fare il vostro “tour musicale” in Sicilia.

Qualsiasi sarà la direzione che sceglierete per scoprire l’Isola, sarete accompagnati dalla colonna sonora dei Festival in programma nelle prossime settimane. Un viaggio musicale unico ed imperdibile.

Nella trama dei diversi possibili itinerari si intrecciano paesaggi, luoghi, personaggi scanditi al tempo della migliore musica internazionale.

Ad aprire il grande ritmo della musica in Sicilia sarà Lo Zanne Festival.

Giunto alla sua quarta edizione, dal 21 al 23 luglio nel Parco del Castello D’Urso di Somma di Catania, si alterneranno gli Air, duo francese che presenterà Twentyear, gli spettacolari Einsturzende Neubauten e i Soulwax, Djs belgi già piuttosto noti nei primi anni ’90 per il loro essere proiettati nel futuro.

Un evento sapientemente centellinato nel tempo per garantire un appuntamento unico e soprattutto di grande qualità artistica vista la line up.

Agli headliner sul palco si alterneranno gli Of Montreal, Fujiya&Miyagi, Fufani, i The Limeῆanas, Ulrika Spacek, The Mystery Lights, H. Grimace.

Spostandosi lungo la costa orientale dell’isola, verso sud, a Siracusa dal 24 al 30 luglio non si può perdere il festival di musica elettronica Ortigia Sound  System Festival.

Tra gli artisti in scaletta troviamo i Mount Kimbie, Sevdaliza, Palms Trax, Avalon Emerson e Paquita Gordon, Erlend Øye, Gaika, Moses Boyd, Atfa, Stump Valley, Baba Stiltz, Black Spuma e i siciliani Mnty.

E non appena giunge agosto il ritmo si fa più intenso e coinvolge tutta la Sicilia.

Seguendo la costa verso ovest la colonna sonora del viaggio sarà dettata dagli artisti che si esibiranno al FestiValle, il primo Festival di Musica e Arti Digitali della Valle dei Templi.

Tre i meravigliosi scenari che accoglieranno gli eventi, il Tempio di Giunone nella splendida Valle dei Templi, il Farm Cultural Park a Favara per la giornata di apertura e la spiaggia di San Leone per gli eventi serali.

Dal 4 agosto, tre giorni di concerti jazz, swing, musica elettronica, performance e workshop con artisti nazionali e internazionali. Gli inglesi Swing Ninjas e i francesi Les Doigts De L’Hommes, L. Courtois & D. Mc Brearty (dal Galles) e altri ancora.

Ma come vi ho accennato in apertura, credeteci o no, è anche difficile poter scegliere che direzione seguire. Si perché in questo primo week end di agosto c’è l’imbarazzo della scelta.

All’Anfiteatro Ex-Cave Alcamo il 4 e 5 agosto ci sarà la nona edizione del festival Nuove Impressioni.

In line-up i Mòn, Junkfood 4ET, Moseek e Aharon per il primo giorno e Stuff., Hey Bulldog, Gazebo Penguins e When Due per il secondo.

Dal 3 al 7 agosto, in tutt’altra direzione troviamo anche il Pas de Trai, festival dedicato a musica e natura che si terrà a San Fratello (Messina), all’ingresso di un querceto secolare immerso nel Parco dei Nebrodi.

Il palco principale, il 4 e il 5 agosto, ospiterà La Rappresentante di Lista, i giapponesi Tokyo Sound Land, gli Stuff, il palermitano Alessio Bondì, il trio di Raffaele Genovese affiancato dal trombettista Alessandro Presti e dal sassofonista Jossy Botte e poi Yazmyn Hendrix, i Mòn e i We are Children (We Make Sound).

E ancora a Milazzo, nello splendido Castello, il 5 e 6 agosto ci sarà la seconda edizione di MISH MASH.

Un festival che mette insieme diversi generi musicali contemporanei mischiandoli con un’offerta artistica multidisciplinare che spazia dal teatro al design. Il festival sarà aperto da Andrea Normanno musicista e producer siciliano. E poi vedrà alternarsi sul palco Colombre, Carl Brave x Franco126, i Gazelle ed infine il progetto di Cristiano Ricci, Clap! Clap!. Il 6 iniziera le performance il bolognese Be a Bear e calceranno il main stage i Veivecura, i Camillas, Giorgio Poi, Canova e Jolly Mare.

Sempre in provincia di Messina, dal 4 al 10 agosto tocca ad Indiegeno Fest, con le sue location uniche.

Il Teatro Greco di Tindari del IV sec a.C., la riserva naturale di Marinello, le Grotte di Mongiove, il centro storico di Patti e il lungomare di Patti Marina.

La prima parte di Indiegeno, dal 4 all’8 agosto, sarà ricca di eventi gratuiti e giornate dedicate alla scoperta dei luoghi di maggior interesse turistico e culturale tramite escursioni guidate che si concluderanno con i concerti.

Uno speciale secret concert aprirà l’8 agosto la parte più importante del festival. Il 9 e 10 agosto il culmine al Teatro Greco con i concerti di Carmen Consoli e Brunori Sas. Completano la line-up Boosta DJ, Ex-Otago, Marianne Mirage, Artù, Renzo Rubino, Elisa Rossi, Persian Pellican, Sergio Beercock.

Dal 10 al 13 Agosto, il consiglio è di spostarsi a Castelbuono. Nella Piazza Castello torna anche quest’anno la ventunesima edizione di uno dei festival più interessanti nel panorama europeo, l’YpsigRock.

Un Festival pioniere di nuovi modelli organizzativi e di avanguardia nella direzione artistica. I tre concerti al Castello, sede del Museo Civico diretto con maestria da Laura Barreca, avranno come headliner i Ride, i Digitalism e i Beach House. Il livello rimane sempre altissimo. Si alterneranno le sonorità dei Cigarettes After Sex e dei Car Seat Headrest. E poi ancora Aldous Harding, Klangstof, Edda, Bobbypin, Kassiel, Rejjie Snow, Beak, Adam Naas, Amnesia Scanner, Christaux, Éstel Luz, Bruce Harper, Bry, Preoccupations, Cabbage, When Due, Han, Sergio Beercock e Nularse. Come di consueto, nel pomeriggio, ci saranno gli showcase. Concerti che trovano sede nei meravigliosi luoghi di Castelbuono.

Beh non resta che scegliere la direzione giusta da intraprendere e potrete assicurarvi la vostra personalissima colonna sonora di un viaggio in Sicilia.

Articolo precedente

La cava con le case dentro. "Grotta Mangiapane": il borgo siciliano dove il tempo si è fermato

Articolo successivo

Borgo Interaction&Cuddiruni Festival, a Siculiana tre giorni di eventi da non perdere

Michele Schifano

Michele Schifano

Michele Schifano, architetto e designer siciliano. La sua curiosità lo spinge alla continua ricerca di nuove modalità nello stabilire relazioni tra persone, oggetti, comunità ed imprese. Per il suo lavoro l’arte, la sperimentazione e i viaggi sono gli elementi propulsivi dei processi creativi che ne stanno alla base. Dal 2012 collabora con continuità alla ricerca nelle discipline progettuali di architettura, design e comunicazione visiva dell’Università degli Studi di Palermo. Ideatore del progetto SempliCittà, un collettivo di professionisti ed artisti che dal 2015 mettono in connessione le aree interne della Sicilia tra loro e con le più innovative realtà di rigenerazione urbana dell’isola ed internazionali.

1 Comment

  1. piero polito
    9 Agosto 2017 at 11:03 — Rispondi

    Buongiorno,
    vorrei segnalare che a Petralia Sottana ci saranno alcuni appuntamenti musicali interessanti. Il primo è Friscalettando (17 agosto) che vedrà la presenza di diversi musicisti specializzati nell’uso del flauto di canna.
    Il secondo è il concertone Controdanza (18 agosto) che vedrà la presenza di gruppi della tradizione siciliana e non solo in un crescendo di balli e canti. Quest’anno saranno presenti: Angelo Daddelli & i picciotti, Mimmo Cavallaro e Dj Ajde; il tutto “condito” da stand di cucina internazionale.
    Infine vorrei attenzionare il raduno mediteraneo Jazz Manouche (25-27 agosto), unico festival di questo genere presente da roma in giù. Un omaggio al jazz gitano con ospiti internazionali, workshop, estemporanee e jam session nel contesto di un suggestivo centro storico.
    Per maggiori info potete consultare i siti http://www.radunodelfolklorepetralia.it/ e http://www.radunomanouche.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *