Itinerari

Un giorno nei meandri del Parco dei Nebrodi. Escursione speleologica alla Grotta del Lauro

Una visita alla Grotta più suggestiva del Parco dei Nebrodi. Per domenica 3 febbraio è prevista un’escursione speleologica alla Grotta del Lauro.

L’escursione avrà una durata di circa 5 ore e i visitatori potranno addentrarsi tra cunicoli, strettoie e scivoli per ammirare le magnifiche sale della Grotta. Il percorso turistico è adatto a tutti coloro che hanno superato i 10 anni di età, con alcune difficoltà da affrontare.
Una giornata immersi nell’incantevole scenario delle Rocche del Crasto, eccellenza paesaggistica all’interno del Parco dei Nebrodi e luogo di nidificazione della coppia di Aquile Reali e stazionamento dei magnifici Grifoni.

Programma:
Ore 09,30 – Ritrovo partecipanti ad Alcara Li Fusi in Piazza A. De Gasperi (Cappuccini) – Roxy Bar
Ore 09,45 – Trasferimento in auto presso l’inizio del sentiero che porta alla Grotta del Lauro.
Ore 10,00 – Inizio Trekking per arrivare all’ingresso della cavità carsica. Da contrada Cammarà ci si avvierà tramite una strada sterrata alla c.da Pasci, da questa fiancheggiando la splendida falesia della Rocca Calanna, si arriva proprio sotto il sito di nidificazione dell’Aquila reale, proseguendo ci si inerpica attraverso un ripido sentiero fino a raggiungere la Grotta del Lauro.
L’ingresso della grotta localizzato a mezza costa della Rocca del Crasto, ad una quota di 1.068 m s.l.m dalla quale si apre uno scenario mozzafiato con le isole Eolie di fronte e sulla sinistra la Rocca di Cefalù, le madonie e per finire Monte Soro, la vetta più alta del Parco dei Nebrodi. Intorno alle 11,30 ingesso in Grotta dove l’escursionista potrà ammirare le magnifiche strutture carsiche come stalattiti, stalagmiti e varie concrezioni carbonatiche strutturate nel corso tempo dalle acque.
Oltre che per l’aspetto speleologico, la cavità riveste notevole importanza anche sotto il profilo archeologico in quanto probabile sede di un insediamento umano dell’Età del bronzo.
Circa alle 14,30 rientro alle macchine.

Dislivello di circa 450 m, distanza Km. 6,00 A/R
Tempo di percorrenza con soste incluse circa 5 ore.

Per l’escursione si necessita di: abbigliamento da Trekking scarponcini da trekking, bottiglietta d’acqua, (possibilità di organizzarsi con pranzo a sacco, oppure mangiare presso una trattoria del posto).

PRENOTAZIONE: la prenotazione va fatta o per mail o Whatsapp, mettendo nome, cognome, recapito telefonico, evento in cui si vuole partecipare e luogo di provenienza.
Per informazioni potete contattare i numeri di telefono sotto indicati.
– Roberto Patroniti – Lenzo Carmela – 3475794695
L’escursione verrà fatta se si raggiunge il numero minimo di 4 partecipanti. Il programma potrebbe subire modifiche a causa di cambiamenti meteo o particolari esigenze impreviste.

Articolo precedente

Quattro comuni uniti sotto un marchio di qualità: nasce il Distretto rurale Sicani

Articolo successivo

"Cittadini, semu tutti devuti tutti?". Catania si ferma per la sua patrona Sant'Agata

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *