Le StorieNews

Turismo, a Valderice si chiude Revive: il roadshow che parla di innovazione e sostenibilità

Daniela Guarneri Revive

Venerdi 29 marzo, a Valderice, in provincia di Trapani, si conclude il Roadshow, convegno itinerante, viaggio on the road, di Revive. Quattro tappe in quattro luoghi diversi della Sicilia per confrontarsi e proporre un nuovo modello centrato su innovazione e sviluppo e rispondere alle esigenze di un turismo sempre più esigente. Questo, a partire da strutture ricettive nelle quali architettura, spazi e ambiente siano armonizzati in un “unicum” originale e innovativo. Dopo oltre un mese volge al termine il roadshow di Revive, start up innovativa siciliana nel campo dei servizi avanzati di progettazione sostenibile nei settori dell’architettura, dell’ingegneria e delle costruzioni (AEC).

Un mese di approfondimenti e riflessioni con diversi interlocutori istituzionali, del mondo delle costruzioni, dell’impresa, delle professioni, della pubblica amministrazione e, ovviamente, del turismo, grazie ai quali è stato possibile pensare e progettare un modello che guardi ai territori allo scopo di realizzare un’offerta ricettiva in cui al centro vi sia la persona. Uno scopo, quello di un turismo di qualità, a cui tendere già a partire dalla fase di progettazione delle strutture ricettive, soprattutto quelle nate dal recupero di immobili esistenti. Ed è per questo che nelle prime tre tappe del roadshow (Catania 23 febbraio, Taormina 1 marzo, Agrigento 22 marzo), uno spazio importante è stato affidato alla ricerca, al pensare strutture alberghiere innovative e sostenibili. Il ciclo di incontri è stato realizzato grazie alla partnership di Federalberghi, interlocutore privilegiato nella ricerca di un turismo di qualità che riconosca e ponga al centro le peculiarità dei territori e le esigenze dei viaggiatori.

È dunque uno scopo “umanistico” quello realizzato in questo roadshow di Revive, start-up nata dall’idea di Daniela Guarneri, siciliana, dottore di ricerca e professore a contratto di Economia ed Estimo civile all’Università di Palermo, condivisa da un team multidisciplinare di numerosi professionisti. L’incontro di Valderice su “Innovazione, sostenibilità e turismo” è in programma, a partire dalle 14,30, presso il Molino Excelsior (in via Simone Catalano 112). Un luogo, quello del paese in provincia di Trapani, scelto non a caso: Revive, infatti, presenterà il “Progetto-Pilota Valderice”, finalizzato allo sviluppo e diffusione in Sicilia di un nuovo sistema di ospitalità sostenibile per il Mediterraneo: quello di Valderice è, peraltro, il primo prototipo di sperimentazione e applicazione concreta di questo nuovo modello di ospitalità, basato sull’esaltazione del connubio struttura-servizi-territorio e riguarda un immobile di 1000 mq circa a destinazione d’uso residenziale.

Oltre all’ideatrice e fondatrice di Revive, Daniela Guarneri (“Progetto-Pilota Valderice. Un nuovo modello di Ospitalità”), partecipano l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Sandro Pappalardo (“Strategie e programmazione della Regione Siciliana”), il sindaco di Valderice Francesco Stabile, (“Valderice, prospettive di un territorio”), Mario Lio, responsabile Area Mercato Banca Popolare Sant’Angelo (“Ospitalità e Sviluppo economico. Visione e strategia di una Banca del Territorio”), Giuseppe Salvo, professore di Infrastrutture del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Palermo (“Strutture di ospitalità e accessibilità del territorio”); Rosalia Dalì, presidente Distretto turistico di Trapani (“Trapani e il suo territorio, un progetto di marketing per il turismo”),Riccardo Perego, amministratore delegato di One team (“Il progetto BIM per il recupero e la gestione di immobili a servizio dell’ospitalità”); Paolo Gobbetti, Revive (“Creare una destinazione turistica è possibile?”); Antonino Cellura, segretario Gbc Italia – Chapter Sicilia (“Standard e certificazioni ambientali Leed per le costruzioni”); Agostina Porcaro, vice presidente Ance giovani Palermo (“Costruire strutture di qualità è possibile?”). Porterà il suo saluto l’assessore al Turismo del comune di Valderice, Cristina Ferro. Modera Alberto Samonà, giornalista, scrittore. Seguirà dibattito. Ingresso libero.

Al termine, Revive ringrazierà i partecipanti con un momento conviviale arricchito con i prodotti tipici del Territorio, preparati dall’Associazione Provinciale Cuochi Trapanesi. Dal “Convegno” al “Convivio”, dalla condivisione dei “Saperi” a quello dei “Sapori”.

Il roadshow è patrocinato da: Assessorato Regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo, Comune di Valderice, Federalberghi Sicilia, GBC Italia, Sistema Museale di Ateneo, Confcommercio Sicilia, Confindustria Giovani Sicilia, Ance Giovani Sicilia, Banca Popolare Sant’Angelo. Tra gli sponsor, aziende di rilievo regionale quali InoxArt, Buffa e Haus e Brand quali Grohe, Celenit, Sauter, Pietrelli Porte e Stenal SPA.

Articolo precedente

Una domenica tra la natura del Catanese: escursione sul Monte Scalpello

Articolo successivo

Street art e videomaking, sette borghi uniti da “Transumanze”: il tour degli artisti Ruce e Costanza

Giusi Patti

Giusi Patti

Mi chiamo Giusi Patti, ma sono anche la Dottoressa Pattin, Giuseisha e Patti Holmes. Una e tante. Mi definisco un "complesso", anzi un condominio di donne che coabitano pacificamente. La prima, l'originale, è laureata in filosofia; la seconda è una studiosa, specializzata in "uomini e donne d-istruzioni per l'uso"; la terza è una guru del sorriso e la quarta, infine, un'indagatrice. Tutte, proprio tutte, sono legate da un fil rouge che è l'amore per i viaggi fatti e in sognati, ma sempre conditi da miti e leggende. Chiedetemi e cercherò di soddisfare ogni vostra curiosità con pensieri parole opere e mai omissioni. Parola mia.

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *