Itinerari

Turismo sostenibile tra Caltanissetta ed Agrigento. Quattro itinerari firmati dall’Aics

Castello Chiaramontano di Siculiana

L’ Aics di Agrigento ed in particolare il Dipartimento provinciale del turismo, da marzo attiverà diversi pacchetti turistici dedicati a varie forme di fruizione dei territori. 

Oltre che della provincia di  Agrigento, pure di Caltanissetta. La proposta riguarderà il turismo accessibile, relazionale, culturale e sportivo.

Il progetto prevede la valorizzazione dei beni di interesse storico religioso enogastronomico e sportivo nell’entroterra della meravigliosa e amata Sicilia. Obiettivo principale far conoscere parti poco conosciute dell’Isola attraverso itinerari tematici capaci di incrementare il flusso di visitatori. I pacchetti oltre ad essere pubblicizzati da una piattaforma web verranno tradotti in italiano, spagnolo, inglese e polacco.

Ad essere coinvolti nei vari tour le cittadine del Nisseno San Cataldo, Mussomeli e Sutera, e dell’Agrigentino quali lo stesso capoluogo, Siculiana e Joppolo Giancaxio.

Il primo itinerario punta su cultura, sport, arte, spettacolo ed enogastronomia.

Spettacolo teatrale nella miniera di Gabara

Prevista la visita alle miniere del Bosco Gabbara di San Cataldo, dove, con l’aiuto di cantastorie e figuranti, attori ed abiti d’epoca si ricorderà la storia dei carusi e picconieri, grazie alla drammatizzazione di alcune scene della Novella di Pirandello “Ciaula scopre la Luna”.

L’itinerario continua con una puntata a  Mussomeli. Qui sarà possibile visitare il Santuario della Madonna dei Miracoli, le tante chiese ed il Castello Manfredonico. Nel corso della giornata è previsto un momento rilassante con passeggiate a cavallo, nuoto, palestra e trekking rurale.

Si prosegue con la scoperta di Sutera, con tanto di salita sul monte San Paolino, poi visita ad Agrigento. Da lì partirà il “viaggio” per l’Agrigentino con il tour in paesi come Siculiana e Joppolo Giancaxio.

Il Castello Chiaramontano di Mussomeli

Il secondo itinerario prevede la scoperta dei Castelli Chiaramontani.

Il primo è quello di Mussomeli. Poi la cappella del Castello Ducale di Joppolo Giancaxio ed infine del Castello Chiaramontano di Siculiana.

La terza proposta riguarda invece un tour con la fede quale comune denominatore.

Immancabile la visita al Santuario della Madonna dei Miracoli di Mussomeli, al Santuario di San Paolino di Sutera, alle chiese di San Lorenzo e Santa Maria dei Greci di Agrigento.

Si chiama “La via del trekking” invece il quarto itinerario previsto tutte le domeniche, da marzo ad ottobre.

Veduta notturna di Sutera

Infine l’Aics intende mostrare molta attenzione ai turisti diversamente abili con un itinerario riservato al “Turismo accessibile”: tour in programma i primi sabati e le domeniche del mese, da marzo ad ottobre.

Per info e prenotazioni rivolgersi alla segreteria della presidenza provinciale di Agrigento dell’Aics da lunedì a venerdì dalle 8 alle 20  chiamando il numero 0922/22389.

Castello Ducale Joppolo Giancaxio

www.aics.it

Pagina facebook: Aics Segreteria Provinciale Agrigento

Email: turismoaics@gmail.com

Articolo precedente

"I feel Slovenia". Lubiana crea un ponte culturale con Palermo e la Sicilia

Articolo successivo

Cinque oli siciliani tra i migliori al mondo: ecco quali sono

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *