BorghiNews

Turismo, la Sicilia in vetrina: alla Bit i tesori dell’Isola

Sara’ il padiglione 3, il piu’ grande in assoluto – 850 metri quadri, cento in piu’ di quello che ospita la Lombardia – ad accogliere la Sicilia alla Bit, la Borsa internazionale del turismo, in programma a Milano dal 10 al 12 febbraio.

E’ quanto sottolinea una nota della Regione. Un evento, prosegue la nota, che vedrà l’Isola “recitare un ruolo da protagonista grazie al coinvolgimento di numerosi rami dell’amministrazione regionale: Turismo, Agricoltura, Territorio e ambiente, Attivita’ produttive, Beni culturali oltre all’Istituto per l’incremento ippico”. Delimitata da una serie di ledwall sui quali scorreranno le immagini di un immenso patrimonio di storia, cultura, tradizioni e paesaggi, “Piazza Sicilia” e’ pronta ad accogliere rappresentanti delle istituzioni, buyers nazionali e internazionali e migliaia di visitatori. Piu’ di quaranta le piccole e medie imprese siciliane del settore turistico che parteciperanno alla tre giorni milanese per proporre prodotti e servizi mentre, per quanto riguarda le eccellenze enogastronomiche dell’Isola, saranno diversi consorzi a promuovere vini e formaggi, arance rosse e altre produzioni uniche come il cioccolato di Modica.

Numerosi gli appuntamenti in programma e, tra questi, la presentazione del nuovo cartellone dei principali teatri siciliani e, per la prima volta, quella del Calendario regionale delle manifestazioni e degli eventi di grande richiamo turistico: dalle sfilate carnevalesche di Acireale, Sciacca e Termini Imerese alla festa del Mandorlo in fiore in programma nella Valle dei Templi, dall’Infiorata di Noto ai Nastri D’Argento di Taormina, dalla Targa Florio di Palermo alla Fiera Mediterranea del Cavallo che, a maggio, si svolgera’ nella Tenuta Ambelia a Militello Val di Catania. Un evento, quest’ultimo, al quale e’ dedicata l’esposizione, all’interno dello stand siciliano, di uno storico carretto e dei relativi finimenti provenienti dalla ricca collezione in mostra a Palazzo D’Aumale, a Terrasini. In primo piano, naturalmente, la promozione degli itinerari di viaggio piu’ suggestivi, a cominciare dai cinque Parchi naturali regionali – Etna, Madonie, Nebrodi, Fluviale dell’Alcantara e Monti Sicani – che la Regione progetta di inserire in un’unica offerta di slow tourism all’interno del brand “Sicilia, Paradiso in terra”, e dai borghi siciliani vincitori, negli ultimi anni, di ben quattro edizioni del premio “Il Borgo dei Borghi”: Petralia Soprana, Sambuca di Sicilia, Montalbano Elicona e Ganci.

A rendere ancora piu’ piacevole la visita nello stand siciliano, momenti di musica da camera proposti dall’Orchestra Sinfonica del Bellini di Catania, esibizioni dei maestri pupari catanesi della Famiglia Napoli, degustazioni ed esperienze di show cooking legate alle pietanze tipiche dell’Isola. Domenica 10 febbraio, alle ore 10.30, il presidente Nello Musumeci e l’assessore del Turismo Sandro Pappalardo incontreranno la stampa nel padiglione 3 della Fiera di Milano per illustrare, nel dettaglio, tutte le iniziative promosse dalla Regione Siciliana in occasione dell’edizione 2019 della Borsa internazionale del turismo.

Articolo precedente

Expocook, 130 aziende della ristorazione protagoniste alla Fiera del Mediterraneo

Articolo successivo

Agricoltura e gastronomia, in Sicilia arrivano i nuovi Distretti del cibo

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *