Le Storie

Street art in Sicilia, la guida della rivoluzione artistica dell’Isola

256 pagine ricche di foto, mappe, approfondimenti tematici e monografici.

Street Art in Sicilia è una guida che mappa oltre 30 città. Racconta con più di 300 scatti, il lavoro di almeno 200 artisti provenienti da ogni parte del mondo, insieme all’attività di moltissime associazioni e organizzazioni locali promotrici di festival indipendenti e performance artistiche che hanno animato gli scenari urbani dell’isola.

La pubblicazione, frutto di una lunga ricerca sul campo portata avanti dall’architetto/fotografo Mauro Filippi, dal semiologo Marco Mondino e dalla sociologa Luisa Tuttolomondo, grazie anche al supporto di Push, conduce nell’esplorazione dei luoghi siciliani che hanno ispirato gli artisti più attivi sul globo terrestre nel campo della scoperta attraverso l’arte. O meglio, attraverso le regole dell’arte urbana.

I temi centrali del libro, l’arte e la Sicilia, oggi più che mai rappresentano entrambe la frontiera, una concettuale e l’altra fisica.

La pubblicazione nei prossimi giorni sbarca a Firenze e a Bologna, rispettivamente il 10 e l’11 novembre. Due presentazioni che avranno come ospiti anche artisti del calibro di Nemo’S.

A ben dire, quello che sto per scrivere può sembrare strano, o alquanto surreale, ma in verità è qualcosa di molto semplice. E, puntualizzerei, più semplice a dirsi che a farsi.

Semplice a dirsi perché il suggerimento nasce dalla lettura, dall’inizio alla fine o viceversa, del libro “Street Art in Sicilia. Guida ai luoghi e alle opere”.

Meno  semplice, ma molto interessante, è il farsi. Perché in questo caso non si è più viaggiatori ma esploratori.

Leggere questa interessante ed innovativa guida permette di scoprire una Sicilia inedita alla narrazione contemporanea che coglie di sorpresa attraverso le storie che ci stanno dentro.

Quindi viaggiatori, la Sicilia c’è. Ci sono i più interessanti artisti della scena internazionale, l’arte pure, una guida cartacea ci è stata consegnata. D’ora in poi saranno i vostri viaggi a continuarla.

Si, perché oltre la guida cartacea è stata realizzata una piattaforma per tracciare l’evoluzione dell’arte contemporanea in Sicilia.

Che vi troviate tra i “Sette Cortili” della Farm Cultural Park e muovervi tra le meraviglie dell’arte, dell’architettura e, soprattutto, della gente. O che attracchiate al porto di Catania osservando i vecchi silos che diventano display per chi viene dal mare ma anche dalla terra, avrete l’opportunità di scoprire l’inedito.

Un  fermento artistico speciale coglie la Sicilia in questo preciso momento storico. La colloca come piattaforma di lancio delle visioni collettive per il futuro, che si sa, non lo si conosce.

Gli autori, secondo questa regola, invitano i viaggiatori ad arricchire ed implementare questo repertorio di azioni artistiche che si moltiplicano e si ripetono nel tempo in tutta l’isola.

Mazara del Vallo col Festival e tutte le attività di Periferica, Cufù che cambia il volto di Castrofilippo. TrasFormAzioni che rigenera i “non luoghi”. Ma anche Catania e San Berillo, Palermo, Pizzo Sella e Borgo Vecchio con la Factory che ha attivato processi di rigenerazione urbana, sono le migliori occasioni per conoscere una Sicilia autentica, meravigliosa e sorprendentemente piena di energia.

Per maggiori informazioni basta collegarsi al sito http://www.streetartfactory.eu.

Articolo precedente

A Caltavuturo si celebra la bontà del fungo di ferla

Articolo successivo

Trapani medievale. La città rievoca la vita di Manfredi di Trinacria

Michele Schifano

Michele Schifano

Michele Schifano, architetto e designer siciliano. La sua curiosità lo spinge alla continua ricerca di nuove modalità nello stabilire relazioni tra persone, oggetti, comunità ed imprese. Per il suo lavoro l’arte, la sperimentazione e i viaggi sono gli elementi propulsivi dei processi creativi che ne stanno alla base. Dal 2012 collabora con continuità alla ricerca nelle discipline progettuali di architettura, design e comunicazione visiva dell’Università degli Studi di Palermo. Ideatore del progetto SempliCittà, un collettivo di professionisti ed artisti che dal 2015 mettono in connessione le aree interne della Sicilia tra loro e con le più innovative realtà di rigenerazione urbana dell’isola ed internazionali.

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *