Eventi

Senza maschera, a Caltanissetta il debutto della coppia Analfino – Vullo

Comincia tutto da una domanda: “Chi c’è dietro la maschera che indossiamo ogni giorno per essere accettati dalla società?”.

Senza maschera non è uno spettacolo ma un esperimento psicologico e sociale con lo scopo di capire la concreta possibilità di togliere tutte le maschere che usiamo abitualmente

 Lo spettacolo è scritto e diretto da Luca Vullo e interpretato da Lello Analfino e Luca Vullo. La produzione è di Ondemotive Productions Ltd e MCN ed è organizzato dal Comune di Caltanissetta e Puntoeacapo.

Presentato in anteprima nazionale all’interno del settembre nisseno, debutterà venerdì 28 settembre (ore 21.15, ingresso libero) in Corso Umberto I a Caltanissetta.

Si tratta della prima esperienza teatrale del cantante e frontman del gruppo Tinturia. Analfino, dopo aver conosciuto Vullo tramite il tour europeo del suo progetto “Sicilian Mood”, ha deciso di mettersi in gioco insieme a lui.

I due artisti saranno protagonisti sul palco insieme ai musicisti Gianpiero Risico (percussioni e fiati) e Lino Costa (chitarra), che eseguiranno dal vivo le musiche originali, con le grafiche e animazioni di Roberto Gallà.

Senza maschera è in realtà una sorta di esperimento psicologico e sociale. Ha lo scopo di capire la concreta possibilità di togliere tutte le maschere che usiamo abitualmente. Con pungente autoironia Luca e Lello hanno accettato di mettersi completamente a nudo davanti a tutti parlando dei propri difetti fisici, caratteriali ed esprimendo liberamente tutti i propri pensieri sulla società. Gli artisti insieme ai musicisti daranno la possibilità al pubblico di vivere l’esperienza diretta dell’esperimento e di farne attivamente parte.

Lo svelamento delle maschere e il linguaggio universale della musica saranno la chiave giusta per un onesto incontro con l’altro?

 

Articolo precedente

Pistacchio che passione! Bronte fa la festa all'oro verde

Articolo successivo

Prodotti tipici, a Floresta sui Nebrodi arriva l'Ottobrando

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *