Itinerari

Scarpe comode e zaino in spalla. Giornata di trekking al Bosco della Ficuzza

Un trekking nella Riserva naturale orientata Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago.

L’associazione Sicilia Outdoor organizza domenica 22 aprile una iniziativa in una meta escursionistica ideale per chi ama immergersi tra i maestosi boschi siciliani.

La Riserva ha un’estensione di circa 7500 ettari e ricade nei comuni di Monreale, Godrano, Mezzojuso, Corleone e Marineo.

Tutta l’area boschiva e il piccolo borgo urbano di Ficuzza sono dominati dal massiccio calcareo di Rocca Busambra che con i suoi 1613 metri è la vetta più alta posta a cavallo tra i complessi montuosi dei Monti Palermo e i Monti Sicani.

Durante il percorso sarà possibile osservare un paesaggio molto ricco di particolari siti di interesse naturalistico con la presenza di importanti specie floristiche e faunistiche.
La biodiversità vegetale è rappresentata da molte entità botaniche, alcune di queste molto rare, endemiche e di particolare interesse fitogeografico.

Tra tutte si possono ricordare alcune specie del genere Quercus, tra cui le due sempreverdi leccio (Quercus ilex) e sughera (Quercus suber); tra le caducifoglie invece troviamo la roverella (Quercus pubescens) e il cerro di Gussone (Quercus gussonei), quest’ultimo endemico.
Altre specie arboree presenti sono l’acero campestre (Acer campestre), il castagno (Castanea sativa) e il bagolaro siciliano (Celtis asperrima).

Dal punto di vista arbustivo, il territorio presenta diverse specie, tra queste il biancospino (Crataegus monogyna), diverse specie del genere Rosa, l’erica arborea (Erica arborea) e dalla ginestra spinosa (Calicotome spinosa).
Per quanto riguarda la fauna la riserva ospita l’80% delle specie animali, presenti nell’intera Regione Siciliana.
Tra i grandi mammiferi sono presenti il gatto selvatico (Felis silvestris), la volpe (Vulpes vulpes), il coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus), la martora (Martes martes), la donnola (Mustela nivalis), l’istrice (Hystrix cristata), il cinghiale (Sus scrofa) e il daino (Dama dama).

COME, DOVE E QUANDO

Appuntamento a Ficuzza di fronte la Real Casina Di Caccia alle ore 9.30 oltre all’escursione, durante la giornata, il programma prevede la visita al’l’interno della Real Casina e del Centro di Recupero della Fauna Selvatica.

DATI TECNICI PERCORSO

Lunghezza percorso: 9 km circa
Tempo di cammino: 4/5 h circa (soste escluse)
Dislivello: circa 350 metri
Difficoltà: escursione con difficoltà medio-facile

Si consigliano scarpe da trekking, un abbigliamento a strati idoneo per la stagione e una giacca a vento.
Ogni partecipante dovrà farsi carico del proprio pranzo al sacco e delle scorte d’acqua in base alle proprie necessità.
Il costo dell’escursione è di euro 10 a persona.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Per partecipare non farà fede il semplice “parteciperò” sull’evento ma è necessario comunicare la propria adesione telefonicamente o anche tramite whatsapp entro sabato 21 aprile ai seguenti recapiti telefonici:
Lino: 3298403948
Michele: 3478343882
Carmelo: 3271672821

Articolo precedente

"Orto in Arte", dal 26 maggio al 2 giugno arte e natura protagonisti all'Orto Botanico di Palermo

Articolo successivo

Al via Earth Day Cefalù. Ecco il programma degli eventi per festeggiare la terra

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *