BorghiSapori

Scale del gusto, un viaggio sensoriale nelle scalinate tra Ragusa superiore e Ibla

Ritorna a Ragusa “Scale del Gusto” dal 19 al 21 ottobre nelle scalinate che uniscono Ragusa Superiore a Ragusa Ibla.

Nonostante sia solo la quarta edizione, questo appuntamento è riuscito in pochi anni ad entrare nel cuore dei cittadini ragusani ed a intercettare l’interesse regionale e non solo puntando tutto sulle eccellenze enogastronomiche del territorio.

“Scale del Gusto”, evento organizzato dall’associazione Sudtourism, proporrà durante la tre giorni una serie di degustazioni offerte dai vari stand delle aziende produttrici.

Si inizia il venerdì a partire dalle 18:30, il sabato dalle 17:00, mentre gli appuntamenti della domenica inizieranno alle 16:00.

Spazio per il concorso nazionale “Le tipicità enogastronomiche italiane per Scale del Gusto” che coinvolgerà ben 19 istituti alberghieri da tutta Italia e che si sfideranno presentando un piatto tipico dei luoghi di provenienza utilizzando però obbligatoriamente almeno uno dei prodotti tipici esposti e promossi durante la manifestazione. La giuria sarà composta da chef stellati e anche da semplici visitatori che, scelti in maniera casuale, decreteranno l’istituto vincitore di questa prima edizione del concorso.

Altra importante collaborazione è quella, ormai portata avanti da diversi anni con la “Strada del vino del Cerasuolo di Vittoria Docg”, illustrata dal presidente Marco Calcaterra. L’associazione si occuperà delle degustazioni sensoriali, raccontando storie e cantine delle terre del Cerasuolo all’interno di Palazzo Cosentini. Proprio l’attivazione, dopo anni di fermo, dell’ascensore interno al palazzo patrimonio dell’Unesco permetterà anche alle persone con disabilità di raggiungere senza ostacoli tutti i piani dell’edificio e la piazzetta superiore di fronte alla chiesa dell’Itria, altro monumento patrimonio Unesco.

Il connubio tra monumenti e cibo che sta alla base anche dei “Tour delle Scale”, organizzati nelle giornate di sabato e domenica, attraverso visite con guida multilingue alla scoperta dei luoghi sconosciuti che raccontano storie secolari, il tutto con degustazioni e percorsi aromatici.

A proposito di vino, tornano anche le masterclass in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Sicilia insieme ai delegati Baldo Casamichele e Luigi Salvo.

Altra importantissima novità è composta dalle cene panoramiche: raddoppiano le location. Durante questa quarta edizione, saranno infatti organizzate sia nel già utilizzato Largo Santa Maria, sia all’interno del Belvedere della chiesa di Santa Lucia. Chef siciliani si alterneranno durante le tre serate proponendo cene gourmet a cui è possibile prenotarsi tramite il sito ufficale della manifestazione www.scaledelgusto.it dove c’è anche il programma dettagliato da visionare o scaricare.

Ci saranno Gianni Di Grandi (La Rosada), Giovanni Galesi (Nosco), Riccardo Cilia (Tocco d’Oro) in collaborazione con Associazione Cuochi Iblei, ed ancora Marco Failla (Atmosphere), Lorenzo Ruta (Taverna Migliore), Giuseppe Causarano e Antonio Colombo (Votavota), in collaborazione con Pressh24, ed infine Marco Brugaletta, Paolo Lorefice e Lamin Sawane (Delicatessen).

Spazio anche alla musica durante i due wine party in programma venerdì e sabato a partire dalle 23 con i dj Gabriele Farruggio e Andrea Sascaro.

Inoltre durante tutti i tre giorni, e fino a tarda sera, sarà attivato un servizio di mini-bus navetta che collegherà Santa Maria delle Scale con Piazza Repubblica e i Giardini Iblei, coinvolgendo con gusto e sapore tutto il territorio del quartiere barocco.

Appuntamento dunque a domani venerdì 12 ottobre alle 18:30 a Santa Maria delle Scale con l’apertura ufficiale, i saluti istituzionali e l’avvio dei percorsi di questa IV° edizione di “Scale del Gusto” per vivere Ragusa Ibla in tutti i sensi.

Per il programma definitivo https://www.scaledelgusto.it/

Articolo precedente

Palermo capitale delle culture mediterranee, da oggi alla Zisa il Sabir Festival

Articolo successivo

Treni storici, sui binari tra Caltanissetta e Porto Empedocle per gustare pizze e focacce

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *