EventiLe Storie

Re-velation, a Mussomeli la mostra di Carla Iacono che racconta il velo declinato in diverse sfumature

Un’esposizione da non perdere all’interno di un maniero trecentesco.

La mostra monografica “Re-velation“ della fotografa genovese Carla Iacono giunge al Castello Chiaramontano di Mussomeli.

Re-velation riunisce immagini in cui il velo, elemento conduttore, è declinato in diverse sfumature: hijab, veli cattolici, ebraici e foulard dell’Europa dell’Est, con richiami alle varie e diverse culture.

Il velo illustra situazioni dal valore iniziatico, oppure “ riti di passaggio “ , come quello dall’infanzia alla pubertà; un tema da sempre trattato dall’artista con estrema sensibilità e delicatezza.

La messa in posa riecheggia l’innovazione introdotta dai pittori olandesi; il riferimento a famose opere d’arte, come “ La ragazza con l’orecchino di perla “ di Vermeer, ricorre in parecchie immagini.

I soggetti sono fotografati su uno sfondo oscuro che spesso si fonde con gli abiti; la luce laterale fa emergere la figura dal buio, rivelando i contorni del viso e i dettagli dei veli che enfatizzano il concetto di rivelazione.

L’originale allestimento della mostra ha l’obiettivo di dare risalto a ciascuna immagine che, pur nell’uniformità tematica, attraverso l’abbinamento ad un foulard, diversifica ogni ritratto.
“ Velo su velo” che si disvela, quindi, agli occhi del visitatore. Anche la scelta delle sedie, di tipologie diverse, dove è collocata tutta la raccolta, rientra nella logica dell’unico soggetto sviscerato e raccontato nella sua singolarità.

L’evento è stato organizzato dalle associazioni di Mussomeli Amministrazione Comunale, BCsicilia, ProLoco , Musmelia , Fidapa e Banca Mediolanum.

Le antiche stanze del Castello Chiaramontano fanno da degna cornice alla mostra accrescendone il prestigio.

L’esposizione è visitabile dal 20 aprile al 12 maggio.

Articolo precedente

A Sutera le feste pasquali durano un giorno in più: arriva il Pasquone

Articolo successivo

Il 25 aprile a Cerda: tutto pronto per la festa del carciofo

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *