Itinerari

A piedi per la primavera, a Sutera un’escursione celebra la stagione

Sutera, tra i borghi più belli d’Italia,  promuove anche quest’anno la fortunata “Escursione di Primavera”, iniziativa giunta alla sesta edizione.

La manifestazione è in programma per domenica 12 maggio. Organizzata dal Comune di Sutera e dall’ordine Regionale dei Geologi di Sicilia con la collaborazione dell’associazione Soter, del Corpo Forestale dello Stato (distaccamento di Sutera), la Consulta dei Geologi della prov. di Caltanissetta e dell’associazione Geologi di Caltanissetta, si avvale del prezioso aiuto delle associazioni Giubbe Verdi, Kamicos, G.O.D. e del gruppo speleo di Sutera.

L’iniziativa ha inoltre il patrocinio dell’Università di Palermo (Scuola delle scienze di base e applicate), della Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Caltanissetta e del Comitato Regionale CSI Sicilia. L’evento prevede un programma ricco di nuovi contenuti, a cominciare dall’itinerario proposto:  “Lu Chiarcaru di San Marco”.

Il percorso si sviluppa lungo uno splendido sentiero, incastonato tra due collinette (Lu Pizzu di San Marco e Lu Scifazzu) appartenenti al sistema solfifero gessoso, formatosi milioni di anni fa, dove la natura, quasi come per incanto, si mescola con l’arte e la millenaria cultura di questi luoghi. Storico caposaldo dell’economia e della tradizione costruttiva suterese, il gesso, elemento di collegamento tra paesaggio naturale e paesaggio costruito, rappresenta un elemento dominante nella percezione visiva del luogo e un connotato forte della sua identità.

La flora presente sugli affioramenti gessosi è unica nel proprio genere (Thymus capitatus, Allium subhirsutum, Sedum  Coeroleum, Campanula erinus, Gypsofila arrosti).

Di grande interesse scientifico, inoltre, sono tutti gli eventi di tipo geologico legati all’evoluzione geomorfologica del territorio di San Marco e la fauna selvatica presente in loco (volpi, istrici, conigli, la faina ed uccelli rapaci notturni e diurni).

Le tracce di una storia millenaria sono ancora evidenti in alcune emergenze artistiche che, a sorpresa, catturano immediatamente lo sguardo del visitatore: la cappella rupestre con affreschi bizantini e l’abbeveratoio dell’Aravia, di grande pregio in quanto interamente ricavato dalla lavorazione di un unico grande masso di gesso.

Altro notevole punto di interesse lungo il percorso è la “carcara di lu issu”. Testimone del forte legame del territorio con un mestiere ormai scomparso, quello dello jissaru, maestro nella preparazione del gesso per l’edilizia, è costituita da due forni, un mulino ed una cava a cielo aperto.

L’escursione fa anche parte del 4′ Meeting regionale di trekking Sicilia. Questo afferma e sempre più consolida la manifestazione a livello regionale.

Lungo il percorso, inoltre, gli escursionisti avranno modo di scoprire e conoscere il territorio guidati da docenti universitari ed esperti del luogo.

Il raduno dei partecipanti è previsto per le ore 9 nel Piazzale antistante” La Pineta”. I partecipanti sono invitati ad iscriversi on-line entro, e non oltre, il 11 maggio sulla pagina https://www.facebook.com/escursionidiprimaverasutera , compilando l’apposito modulo. A tutti i partecipanti verranno offerti una sostanziosa prima colazione e, giunti alla Scarcedda, in pieno relax e tra gli odori del bosco, un pranzo a base di spaghetti con aglio, olio e peperoncino, salsiccia e vino.

Infine, ad arricchire ulteriormente il programma della manifestazione,  a partire dalle 17,30, in piazza Carmine,  grazie al prezioso contributo del professore Mario Tona, la cittadina aprirà le porte del Museo Etno-Antropologico in cui sarà possibile visitare, oltre i beni materiali della civiltà contadina, ben 4 mostre: “1943, lo sbarco – Sicilia senza Italia”, “La Sicilia alla Grande Guerra”, “Battesimo antichi corredi”, “La vita delle confraternite”. Sempre nel pomeriggio gli escursionisti potranno visitare la cima del Monte San Paolino, il santuario,  e il borgo del  Rabato con i suoi tipici dammusi scavati nella roccia.

Per informazioni più dettagliate sulla manifestazione è possibile contattare i seguenti numeri 3277191484/3289565754 e seguire gli aggiornamenti sulla pagina Facebook “Escursione di Primavera – Sutera”.

 

Articolo precedente

Teatro, Festival dei giovani: a Palazzolo Acreide oltre 2.500 studenti da tutto il mondo

Articolo successivo

MedinFood, a Vittoria il Salone del gusto siciliano

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *