News

Pasqua, dieci milioni di italiani in vacanza

Secondo Federalberghi saranno 10 milioni gli italiani che in questi giorni si concederanno una vacanza. Tante le mete possibili in Italia e all’estero: tra arte, giardini e sapori ce n’è per tutti i gusti. In particolare a Roma, a causa dell’allerta terrorismo e visto l’afflusso di turisti, è previsto un piano sicurezza che prevede potenziamento di telecamere e uso di cani antiesplosivo.

In questi giorni non si possono dimenticare le zone terremotate: si prevede una piccola ripresa negli agriturismi ma le perdite degli ultimi mesi sono state pesantissime.

E poi c’è il capitolo di Pasqua e Pasquetta a tavola. Un italiano su due sceglie la tradizionale carne di agnello, mentre per il Venerdì Santo due italiani su 3 scelgono il pesce. Ma è in forte crescita la scelta vegetariana e animalista. Quest’anno ci sono stati testimonial d’eccezione: Berlusconi fotografato mentre da’ il latte con il biberon ad un agnellino, Boldrini adotta due pecorelle. La Lav propone come ogni anno delle gustosissime ricette vegane, firmate dalla chef Simona Malerba.

Le mete preferite dagli italiani che rimarranno nel Belpaese saranno le località d’arte (29,1%), il mare (28,8%), la montagna (21,4%) e i laghi (4,5%). Per chi andrà all’estero, le grandi capitali europee assorbiranno il 69,5% della domanda, seguito dal 13,8% delle località marine e crociere. La permanenza media si attesterà sulle 3,4 notti (contro le 3,5 notti del 2016) con una spesa media comprensiva di tutte le voci (trasporto, alloggio, cibo e divertimenti) pari a 337 euro (contro i 332 euro del 2016) con un dettaglio di 310 euro per chi resterà in Italia e di 679 euro per chi sceglierà destinazioni estere. La struttura ricettiva preferita, sarà per il 32,5% la casa di parenti e amici, seguita dall’albergo (26,7%), dalla casa di proprietà (14,6%), dai bed and breakfast (10,4%), dall’agriturismo (4,4%), dai residence (3,4%) e dall’appartamento in affitto (3%).

E’ primavera e fioccano le occasioni per viaggiare tra le meraviglie dell’arte e della natura: a Pasqua, potete concedervi un lungo weekend da trascorrere in città o in mezzo alla natura. E, se avete voglia di staccare la spina, potete anche organizzare una piacevole vacanza, la prima dopo il periodo natalizio, aggiungendo pochi giorni di ferie fino a martedì, 25 aprile, festa nazionale.

 

 

 

 

Articolo precedente

Civita di Bagnoregio, una meta consigliata per il weekend pasquale

Articolo successivo

Non siete sposati? La Pasqua a Terrasini fa per voi: c'è la festa di li "schietti"

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *