News

Ora legale, più luce e meno incidenti per i vostri viaggi

(AP Photo/Charlie Riedel)

L’ora legale è stata introdotto in Italia per la prima volta durante la Prima guerra mondiale, esattamente e ufficialmente il 27 maggio del 1916, infatti nel numero della Gazzetta ufficiale si leggeva che sarebbe entrata in vigore il 3 giugno. I giornali dell’epoca concessero poco spazio alla notizia, perché incombeva la guerra. Ma fu inizialmente per cause belliche che si decise di istituirla, in quanto si guadagnava un’ora di luce (al pomeriggio lavorativo, in perdita di un’ora al mattino meno produttiva) da destinare nella produzione di armi e munizioni.
Quando finì la guerra però si valutarono i reali vantaggi di risparmio energetico. Da lì, l’ora legale fu istituita e abolita diverse volte, fino a quando nel 1966 entrò in vigore definitivamente fino ad oggi, per lo meno.
Ma c’è un’ulteriore curiosità. È stato accertato durante il periodo dell’ora legale diminuiscano gli incidenti mortali, d’altronde in primavera estate e nei primissimi giorni di autunno c’è più luce e questo favorisce la visibilità. Ma sembrerebbe che ci sia un’eccezione, il lunedì imminente dopo l’entrata in vigore, forse per distrazione, per perdita del sonno la percentuale degli incidenti è invariata. Quindi se dovete intraprendere un viaggio da sogno vi consigliamo di farlo a partire da martedì.
Mi raccomando domani notte non dimenticate di spostare un’ora avanti le lancette dell’orologio.

Articolo precedente

Giornate di primavera, con il Fai aperti centinaia di siti in tutta Italia

Articolo successivo

Dove si produce vino c'è meno disoccupazione

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *