Itinerari

Di notte nei sotterranei di Palermo: un tour nella catacomba di Porta d’Ossuna

Tornano le aperture straordinarie serali e le visite guidate alla catacomba di Porta d’Ossuna a Palermo. Il prossimo appuntamento è previsto per sabato 26 gennaio, un tour tra i cunicoli della Palermo sotterranea alla scoperta della storia e di antiche leggende . Un tour firmato dalla Società cooperativa archeologica ArcheOfficina.  

Il grande cimitero sotterraneo di Porta d’Ossuna sarà nuovamente aperto al pubblico in via eccezionale nelle ore serali, con l’organizzazione di visite guidate dalle 18 alle 23 a cura degli archeologi che gestiscono il monumento.

Gli archeologi accompagneranno i visitatori lungo le gallerie e i cubicoli del grande cimitero sotterraneo, narrando la storia del primo cristianesimo in Sicilia ma anche le innumerevoli vicende che hanno riguardato nei secoli la catacomba, contribuendo a creare un alone di leggenda attorno ad esso, dai rifugi dei Beati Paoli ai ricoveri antiaerei della seconda guerra mondiale.

LA CATACOMBA:
La catacomba paleocristiana di Porta d’Ossuna rappresenta sicuramente una delle più monumentali testimonianze del primo cristianesimo in Sicilia, nonché della città di Palermo in età tardoantica, datato tra il IV e il V secolo d.C. Si tratta di un vasto cimitero ipogeo di fede cristiana, posto nella depressione naturale del Papireto, a nord-ovest della città. Il complesso fu scoperto nel 1739 durante i lavori per la costruzione del convento delle Cappuccinelle ed esplorato dal Principe di Torremuzza, che ne curò i primi scavi. All’interno del cimitero si trovano centinaia di loculi e arcosoli, nonché delle cappelle familiari, che rappresentano i più antichi sepolcri dei primi cristiani in Sicilia. Agli incroci principali si trovano i grandi lucernari collegati al sopra terra, usati come pozzi luce e aereatori del cimitero. Nella parte più interna è possibile osservare ancora l’ingresso originario nonché un grande bancone monumentale usato per il rituale funebre.

La catacomba è stata utilizzata nelle maniere più disparate nel corso della sua millenaria storia ed è stata oggetto di molte leggende, prima tra tutte quella della setta dei Beati Paoli, uno dei misteri più affascinanti della Palermo sotterranea.

Orari: Dalle 18:00 alle 23:00 (ultimo ingresso 22:00)

Biglietto: Intero €6 / Ridotto €4 (bambini fino a 10 anni).

Il sito si trova in Corso Alberto Amedeo n. 110 – 90100, Palermo.

Info e prenotazioni: 327 9849519 / 320 8361431/ info@archeofficina.com

Articolo precedente

Castelli siciliani, undici comuni uniti per "conquistare" turisti

Articolo successivo

Pyongyang Rhapsodody, Trump e Jong-un secondo Papeschi e Ferrigno

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *