Sapori

Con Libera i cibi antimafia nelle scuole di Milano

Da oggi i ragazzi e i bambini delle scuole di Milano troveranno nei loro piatti i prodotti coltivati nei terreni confiscati alla criminalità organizzata.

È questa un’iniziativa promossa da Milano Ristorazione per coinvolgere, come dicono «tutti i bambini nella celebrazione di una delle giornate più significative dell’anno scolastico», la “Giornata della memoria e dell’impegno” in memoria delle vittiime innocenti delle mafie. «Ogni anno – dichiara una nota di Milano Ristorazione – ci prendiamo l’impegno, insieme alle bambine ed ai bambini di Milano di dire con forza il nostro no alla cultura del male che le mafie rappresentano. Insieme a Libera Terra, mangiando i prodotti frutto delle terre liberate dalla presenza delle mafie, intendiamo contribuire alla diffusione dei principi di legalità che in un paese civile sono imprescindibili, affinché il ricordo di chi è caduto, servitore o semplice cittadino, innocente, per lo Stato, rimanga sempre vivo».
Il pranzo di oggi prevede per tutti un primo di pasta di semola di grano duro biologica al pomodoro ed un succo di frutti rossi di Sicilia. Il secondo ed il contorno saranno scelti in base alla propria area di provenienza. Inoltre, il progetto “Frutta a metà mattina”, dove è già partito non sarà interrotto. I prodotti sono quelli di Libera Terra, cooperative che sotto la visione e la guida dell’associazione Libera, lavorano terreni e impianti confiscati alla mafia, coinvolgendo nel progetto di rilancio altri agricoltori del Sud Italia.

Articolo precedente

I viaggi di Cicerone, una nuova voce per raccontare la Sicilia autentica

Articolo successivo

Una Palermo inedita vista da Torre San Nicolò all'Albergheria

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *