Le StorieNews

Le vie dei Tesori, la prossima edizione dedicata a Sebastiano Tusa

“Un uomo delle istituzioni che sapeva ascoltare i fermenti della società civile, uno studioso di rara competenza e passione che ci mancherà”.

Il presidente dell’associazione Le Vie dei Tesori, Laura Anello, con tutto lo staff del Festival, ricorda così l’assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa, scomparso ieri nella sciagura area in Etiopia.

Proprio un mese fa l’assessore aveva voluto ospitare una giornata di studi sul Festival nella sede dell’assessorato in piazza Croci chiamando a raccolta dirigenti di poli, parchi e soprintendenze e definendo la manifestazione “una delle esperienze più importanti fatte negli ultimi anni in Sicilia”.

“Ricorderemo Sebastiano Tusa nella prossima edizione del Festival, tra settembre e ottobre – dice Laura Anello – edizione per la quale stavamo progettando iniziative comuni dedicate alla valorizzazione di tesori marini e subacquei. Un impegno che porteremo avanti”.

Tutta la Sicilia piange il proprio Sovrintentende al Mare. Sebastiano Tusa aveva dato vita a questa particolare struttura scientifica per poter esplorare i ricchi fondali del Mediterraneo. Un dipartimento che è diventato un modello da seguire nel campo dell’architettura subacquea. Difatti è stato riferimento scientifico per molte università ed istituti di ricerca del mondo. Una grande eredità quella lasciataci da Sebastiano Tusa e che tutti noi siciliani abbiamo il privilegio ed il dovere di continuare a far crescere.

Articolo precedente

A Donnalucata si fa la festa alla seppia. Pesce fresco servito da chef e pescatori

Articolo successivo

Viaggio surreale nella Divina commedia, 3600 spettatori per la mostra di Dalì

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *