BorghiEventi

Le origini del castello di Sutera. In un convegno la storia della fortezza

Relatori di primo ordine per il convegno su “Il castello di Sutera sul monte San Paolino: studi per la sua riscoperta” in programma a Sutera il prossimo 8 febbraio in una sala del Museo Etnoantropologico di piazza Carmine.

Si tratta della prima conferenza dedicata allo studio e all’analisi delle notizie relative all’esistenza del vecchio castello di origine bizantina che poi è stato utilizzato nel medioevo come fortezza e come prigione.

Tra l’altro- spiegano gli organizzatori- la volontà di accelerare la ralizzazione del convegno dipende dal ritrovamento nel mese di settembre scorso di un blocco di pietra incisa con la Triplice Cinta dentro un ipogeo, conosciuto come “niviera”, all’interno del perimetro del castello.

“E’ un’occasione importante per Sutera di accendere i riflettori sull’antico castello; da recenti studi e recenti operazioni di scavo e pulizia si evince che i resti aspettano soltanto di essere riscoperti e riportati alla luce, magari con una campagna di scavi” dice il moderatore della serata Nino Pardi.

“Grande interesse si sta creando sul Monte San Paolino, luogo pieno di fascino naturalistico e religioso, anche dal punto di vista archeologico. Stiamo investendo energia e risorse per fare in modo che l’antico castello venga fuori” afferma invece il sindaco Totò Grizzanti.

Al convegno relazioneranno il Prof. Ferdinando Maurici, Direttore del Museo Interdisciplinare di Terrasin, Lorenzo Guzzardi direttore del Polo Regionale di Siracusa per i Siti Culturali – Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, Daniela Vullo responsabile U.O.2 della Soprintendenza ai Beni culturali di Caltanissetta, Filippo Sciara, Officina di Studi Medievali di Palermo – Società Nissena di Storia Patria,  Marco Vattano, rappresentante del gruppo di speleologi “Le Taddarite”, nonché presidente della Federazione speleologic aregionale siciliana.

A seguire sarà inaugurata la teca contenente il blocco di pietra incisa raffigurante la Triplice Cinta. I lavori del convegno inizieranno alle 17.30, mentre l’inaugurazione è prevista per le 19.

Articolo precedente

Nella natura incontaminata di Caltabellotta. Una domenica di trekking a Cozzo San Biagio

oroscopo
Articolo successivo

"Nati sotto l'ombra del vulcano". L'Oroscopo di Patti Fox dall'1 al 10 febbraio

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *