Itinerari

La Sicilia dei presepi. I consigli per un Natale da scoprire

La Sicilia dei presepi. Un’Isola che a Natale diventa ancora più magica ed affascinante. Sutera, Cammarata, Custonaci, Montalbano Elicona.

I più bei borghi della Sicilia diventano ancora più incantevoli grazie ad allestimenti ed ambientazioni dal chiaro sapore natalizio ma con degli omaggi alla storia, ad un passato rurale, attraverso la riproposizione di antichi mestieri, ad una vita d’altri tempi. Ciò che differenzia ogni allestimento sta comunque nella manualità, nell’abilità nel realizzare le scene. Tutti simili ma tutti differenti. E soprattutto tutti da vedere.

Il presepe di Cammarata

Se vi trovate in provincia di Agrigento non potete non visitare il presepe di Cammarata. Nato nel 2003 all’interno della Comunità parrocchiale di San Vito è realizzato dall’Associazione SS. Crocifisso Degli Angeli. Il presepe resterà aperto, dopo l’inaugurazione del 23, il 26, 28, 30 dicembre dalle  7 alle 21.30.

Presepe di Custonaci

Il presepe vivente più bello della provincia di Trapani è sicuramente quello di Custonaci. Nei pressi della Grotta Mangiapane di Scurati, a pochi chilometri dal centro, anche quest’anno avverrà la ricostruzione del villaggio di Betlemme. Previste degustazioni di prodotti tipici oltre alle riproduzioni di antichi mestieri e tecniche di lavorazione di pelli e di prodotti gastronomici e utensili  del tempo. Un museo a cielo aperto in cui troveranno posto macine, mulini, aratri e fornaci. Per i giorni di visita sono previsti bus navetta dal paese di Custonaci. I giorni di apertura sono il 26, 29, 30 dicembre e  5, 6, 7  gennaio dalle  16 alle 21, eccezionalmente il 25 dicembre dalle 16 alle 20.

Presepe di Montalbano Elicona

In provincia di Messina sono due i presepi da non perdere. Il primo viene realizzato ogni anno a Castanea delle Furie mentre il secondo a Montalbano Elicona.

A Castanea ogni anno vengono impiegati 350 figuranti. Un presepe dalla considerevole estensione, con la realizzazione di un mercato colorito e chiassoso, con le caratteristiche “banniate” dei venditori, la presenza delle “mandre”, dei capanni dei pastori, dei “pagghiari” siciliani. Presepe aperto il 25, 26, 27, 29, 30 dicembre e a gennaio l’1, 2, 3, 5, 6, 7. Orari di apertura dalle 17,30 alle 19,30.

Unico per la sua naturale ambientazione, il presepe di Montalbano Elicona è stato per questo premiato negli anni passati come migliore presepe vivente in Sicilia. La rievocazione si svolge nel quartiere Serro, uno dei più antichi del borgo. A dicembre sarà possibile visitare il presepe il 26  dicembre ed il 30 mentre a gennaio il 6.

Presepe di Sutera

In provincia di Caltanissetta, il presepe più noto è quello che ogni anno viene realizzato nel quartiere arabo “Rabato” di Sutera. Il presepe vivente viene allestito ai piedi del monte San Paolino. Figuranti, cantori e persino animali ricreano un’ambientazione di almeno 150 anni fa. Presepe aperto il 25, 26, 29, 30 dicembre e a gennaio il 4, 5, 6, 7 dalle 17 alle 21.

 

 

Presepe di Gangi

Nel Palermitano è degno di nota il presepe di Gangi. Ambientazione molto suggestiva nel paesino eletto Borgo più bello d’Italia. A ricreare un’atmosfera unica una voce fuori campo che spiega ogni singola scena. Apertura prevista solo a dicembre dal 26 al 29.

Presepe Monterosso Almo

Nel Ragusano il consiglio è di visitare il presepe di Monterosso Almo. Ben 500 figuranti metteranno in scena la Natività. I figuranti riproporranno antichi mestieri ormai scomparsi. Un’ambientazione nelle viuzze dell’antico quartiere Matrice. Centro dell’allestimento piazza San Giovanni. Presepe aperto il 26, e 30 dicembre e a gennaio 1, 5, 6.

Presepe di Caltagirone

Infine, per la provincia di Catania, capitale dei presepi si riconferma anche quest’anno Caltagirone.  Bellissime le creazioni  realizzate in terracotta secondo la tradizione. Utilizzati anche altri materiali come cotone, vetro, pane.

Articolo precedente

La Cantina sociale La Vite. La più grande cantina al mondo nella produzione di Nero d'Avola

Articolo successivo

Ad Agrigento le opere di Rosa Tirrito: l'artista che con la sua arte celebra la sacralità della vita

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *