BorghiSapori

Giro delle botti e dei catoj tra i vicoli di Monforte San Giorgio

In giro per le strade di Monforte San Giorgio, piccolo borgo del Messinese, alla scoperta di un percorso eno-gastronomico fatto di assaggi di prodotti locali e soprattutto di tanto buono, buonissimo vino.

Per l’ottava edizione, l’associazione Katàbba, organizza un classico dell’autunno sui Peloritani: protagonisti i prodotti e la cultura contadina e culinaria delle Terre di Monforte.
Per l’occasione è stato deciso un percorso eno-gastronomico che prevede appunto la degustazione  di prodotti gastronomici e vini dalle tipologie più differenti “attraverso stritturi, vineddi, ghiani e catoj”.
Gli organizzatori parlano dell’evento come di un appuntamento eno-gastronomico che non si può ridurre alla semplice sagra. E’, bensì un vero e proprio viaggio in giro per le viuzze, con una colonna sonora particolare fatta dalle musiche di stornellatori, friscalettari e giaramiddari .
A chi intende avventurarsi in questo viaggio del gusto, previo un modestissimo contributo, sarà consegnata una sacca porta flûte e un flûte da degustazione personalizzato. A questo verrà aggiunto un biglietto per la degustazione delle pietanze all’interno degli stand. Tra coloro che esporranno e proporrano i propri prodotti agricoli, ci saranno apicoltori, produttori di formaggi e salumi e tanto altro.
Tra le curiosità della manifestazione la visita ai Catoj, per l’occasione aperti agli ospiti. Le architetture delle case offriranno piccole sorprese: archi a botte a crociera, a sesto ribassato e soprattutto botti di tutti i tipi.
La location inoltre rende la permanenza un evento unico, dove si può essere una parte fondamentale dello stesso giro delle botti.
Per maggiori informazioni ci si può collegare alla pagina Facebook  Katabba Mille Anni Di storia

Articolo precedente

Chiara Falsaperla, la Dea ex machina del Blog Claire in Sicily

Articolo successivo

A spasso per Monte Catalfano, un'escursione per conquistare la vista sulla costa palermitana

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *