Itinerari

Una giornata immersi nel Parco dei Nebrodi: trekking al Lago Maulazzo

Una facile e piacevole escursione nel cuore del Parco dei Nebrodi, alla scoperta del Lago Maulazzo, tra i laghi più alti di Sicilia, particolarmente apprezzato dagli amanti della fotografia per le acque a “specchio” che creano bellissimi riflessi con il cielo, le nuvole e la vegetazione tutto intorno.

E’ quanto verrà organizzato domenica a cura di Vivi Nebrodi.

Il sentiero ad anello che si seguirà per arrivare al lago è un percorso secondario, nascosto dalla fitta e rigogliosa faggeta, sentiero che percorrevano gli antichi carbonai, per apprezzare al meglio la natura selvaggia che ci circonda e l’aria fresca e pulita che caratterizza questi luoghi.

Sarà possibile ammirare sentieri e paesaggi di un’insolita Sicilia, un bosco ricco e rigoglioso, con sorgenti d’acqua pura, pieno di piante, fiori e funghi tipici degli ambienti montani, nonchè rapaci diurni, maestosi grifoni e piccoli mammiferi che hanno fatto di questi luoghi la loro “casa”.

PROGRAMMA
Ore 10:00 Incontro presso Villa Aldo Moro – Cesarò, per chi proviene da Catania (SS 120)
Ore 10:30 Secondo punto di incontro: Portella femmina morta per chi proviene da Sant’Agata (SS 289)
Ore 10:45 Inizio escursione
Ore 13:00 Pausa pranzo
Ore 16:00 Fine escursione

Grado di difficoltà: Facile
Distanza totale: 6 Km
Durata: 5 ore comprese di soste per osservazioni, spiegazioni e
pranzo a sacco

Costi: 15 Euro per adulti, gratis per bambini sotto i 12 anni comprende organizzazione, guida naturalistica e sorprese per tutti i partecipanti

Escursione facile adatta ai bambini

Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking, abbigliamento a strati, k-way o giacca impermeabile, zaino con acqua e pranzo a sacco.

Per partecipare è necessario prenotarsi al 3270846094 (anche WhatApp) . L’escursione si attiverà con un minimo di 6 partecipanti

Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare il 3270846094 oppure vivinebrodi@gmail.com

Articolo precedente

Animal Farm, a Palermo la mostra di Max Papeschi contro la donna-oggetto

Articolo successivo

Cantine aperte, un weekend fra vino e degustazioni: ecco la mappa in Sicilia

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *