Sapori

Duci Duci Festival, a Enna la mostra del dolce siciliano

La mostra itinerante dell’Associazione Duciezio dedicata alla Pasticceria e alla Gelateria Siciliana, giungerà sabato 10 novembre a Enna.

Duci Duci Festival è partito da Randazzo nel 2010, e ogni anno – provincia dopo provincia – si è arricchito sempre di più.

La IX edizione nella città di Enna si preannuncia veramente spettacolare sotto tutti i punti di… palati e papille! L’eccezionale raduno dei più bravi maestri pasticcieri e gelatieri di tutta la Sicilia dà vita, ogni anno, ad un evento straordinario che coinvolge i visitatori attraverso la storia e la cultura del nostro patrimonio dolciario.

Nella centralissima e suggestiva Galleria Civica, i soci della Duciezio esporranno i principali dolci della Sicilia seguendo un coinvolgente percorso antropologico. Un ampio spazio sarà dedicato alle esibizioni di lavorazioni in diretta. Naturalmente non mancheranno le seducenti degustazioni che saranno godibili anche dai celiaci perché un nutrito settore è riservato al “gluten free”.

La IX Mostra del dolce e gelato siciliano rimarrà aperta anche domenica 11 novembre dalle ore 10 alle ore 21,30.

In onore del Santo del giorno si magnificherà il biscotto di san Martino. Il dolce dedicato al Patrono della Francia sarà preparato e farcito con la crema di ricotta secondo la tradizionale ricetta palermitana.

A partire dalle 15,30 i riflettori della manifestazione illumineranno anche la Sala Cerere: il palcoscenico ideale per la conferenza “Miscuit utile dulci” e per la cerimonia del “Premio Pupaccena 2018”. Interverranno: Emilia Coccolo Chiriotti – Direttore Responsabile della rivista Pasticceria Internazionale e Presidente Onoraria dell’associazione Duciezio. E poi Nuccio Daidone e Salvatore Farina – Vicepresidente e Presidente Associazione Duciezio; Maurizio Antonello Dipietro e Francesco Colianni – Sindaco e Assessore del Comune di Enna. Ed ancora Santi Palazzolo – Autore del libro Dolce Sicilia e recentemente insignito dall’AMPI Pasticciere dell’anno e Maurizio Artusi – Autore del libro Guida alle birre artigianali di Sicilia.

I protagonisti del Premio Pupaccena 2018 – Trofeo alla Sicilianità sono i musicisti: Davide Campisi; Mario Incudine e Sebastiano Occhino. Infine, verrà assegnata una targa a Luigi Campisi e alla memoria di “don Carlo” Di Dio Perna per aver svolto con preziosa maestria artigianale la professione di panificatore e pasticciere nel territorio ennese.
La manifestazione culturale nella sala Cerere si concluderà alle 18,30 con la presentazione del libro Il Comandante e mio padre di Paola Rubino.

IL BISCOTTO DI SAN MARTINO

In Sicilia, il culto dei santi più importanti è rinforzato attraverso la preparazione di un dolce. Per santa Lucia, per esempio, si fa la “Cuccìa”; mentre per sant’Agata si fanno le “Olivette e le Minne della Vergine”; per san Giuseppe si preparano i “Spinci ”. L’11 novembre, la tradizione vuole che si prepari il “Biscotto di san Martino”. La venerazione in Sicilia per questo santo francese risale al tempo dei Normanni. Il fatto di avergli dedicato una specialità dolciaria è la testimonianza che il suo culto è ben radicato nel sentimento del sacro dei siciliani. Il calendario quest’anno compie il “miracolo” di unire la festa dei ricchi con quella dei poveri. Infatti, la tradizione prevede che i ricchi festeggino San Martino l’11 novembre e i poveri la prima domenica successiva: ma l’imminente 11 novembre cade di domenica!

Articolo precedente

A Sutera trekking e visita guidata alla scoperta della Rocca Spaccata

Articolo successivo

Notte bianca Unesco: visita notturna ai siti più belli di Palermo, Monreale e Cefalù

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *