Itinerari

Cammino di Santa Rosalia. Un weekend tra i sentieri di Burgio, Palazzo Adriano e Chiusa Sclafani

Nuove tappe questo fine settimana del Cammino di Santa Rosalia, il cosiddetto Itinerarium Rosaliæ. Grazie agli Amici del trekking sui Sicani, sarà possibile attraversare la parte centrale e più bella del Parco dei Monti Sicani: l’area della Valle del Sosio.

Ma questo il Programma del Weekend:

Sabato 7 e domenica 8 aprile 2018, 33 km in due tappe da Palazzo Adriano a Campello (Burgio) e quindi da Campello (Burgio) a Chiusa Sclafani.

Sabato 7 aprile, Palazzo Adriano – Campello (Burgio) KM 14
Gli appassionati si ritroveranno in mattinata in Piazza Umberto I a Palazzo Adriano e dopo la visita al Museo del film “Nuovo Cinema Paradiso” si partirà per la terza tappa del Cammino: il percorso è lineare ed agevole interamente, fra boschi e rilievi geologici dell’età del Permiano di notevole importanza come la Pietra dei Saraceni da cui sarà possibile passare. Si mangerà con pranzo al sacco lungo il cammino, arrivando nel primo pomeriggio in Contrada Campello, all’hotel “Tenuta Le Querce” dove si cenerà e si dormirà.

Domenica 8 aprile, Campello (Burgio) – Chiusa Sclafani KM 19
Di buon mattino si partirà alla volta di Chiusa Sclafani; dal cuore del Parco dei Monti Sicani si passerà sotto i ruderi del Castello di Gristìa e scenderemo giù verso il fiume Sosio, e dopo averlo guadato più volte, si risalirà dalla vecchia Centrale Idroelettrica e dallo Stretto di Chiusa per giungere a Chiusa Sclafani.

Note di viaggio
Si consiglia di portare un abbigliamento adeguato da trekking, scarpe chiuse e con suola non scivolosa, pantaloni resistenti, cappellino, zaino con scorta d’acqua, impermeabile per eventuale pioggia o vento, bacchette; oltre al pranzo al sacco portare frutta secca e dolci (meglio cioccolata) da condividere.
Essendo in primavera, data le quote da raggiungere e l’esposizione delle vette le giornate saranno ventose e fresche per cui si consiglia di portare anche una giacca a vento.
Così come nelle prime due tappe, qualche giorno prima ci organizzeremo per portare alcune auto a Chiusa Sclafani e recuperare facilmente le auto a fine cammino in base alla provenienza dei partecipanti.

Per aderire 
Contattare al più presto (comunque entro venerdì 6 aprile) gli organizzatori ai numeri:
347.5963469 Giuseppe Adamo (organizzazione e logistica)
339.2009857 Giuseppe Geraci (tutor del Cammino)
328.4297536 Giuseppe Traina (tutor del Cammino)
L’organizzazione è a cura degli “Amici del Trekking sui Sicani” della Coop. La Quercia Grande.

Costi
Le spese previste sono: € 10,00 al giorno, per organizzazione, Guida e Assicurazione CAES (soci C.A.I. € 5,00); con l’Hotel Tenuta le Querce di Burgio abbiamo concordato la mezza pensione al costo di € 40,00 (da pagare direttamente in Hotel).

Si ricorda che sono disponibili: la Charta Peregrini, il patch ed il porta chiavi dell’Itinerarium.
Infine si ricorda che si può partecipare:
– anche non avendo partecipato alle prime due tappe (potrete recuperarle)
– anche solo ad uno delle due tappe del Cammino,
– anche senza restare a dormire in hotel.

Per chi è interessato e vuole essere aggiornato basta collegarsi al Gruppo Facebook “Amici del trekking sui Sicani” e all’evento: https://www.facebook.com/events/569647586746875/

Articolo precedente

Il pane di un paese siciliano: quel sapore di infanzia mai ritrovato al Nord

Articolo successivo

Carciofo violetto: a Niscemi tutto pronto per la grande festa

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *