Itinerari

Cammino di Santa Rosalia, nuove tappe da Corleone a Chiusa Sclafani

Corleone, Campofiorito e Chiusa Sclafani. Tre borghi, due giorni, un itinerario da non perdere.

Nuove tappe questo weekend per il Cammino di Santa Rosalia. Ben 27 chilometri nel cuore dell’Alto Belìce Corleonese; da Corleone si raggiungerà Campofiorito e da qui sino a Chiusa Sclafani.

Ma ecco il programma di questo intenso fine settimana per la sesta tappa del 2019.

Sabato 25 maggio

Una tappa per appassionati da Corleone alla ex stazione ferroviaria di Campofiorito per 11 chilometri. I partecipanti si ritroveranno alle 10 a Corleone presso la Piazza Falcone e Borsellino. Quindi ci si muoverà per una breve visita della Chiesa di Santa Rosalia e per un passaggio nell’incantevole scenario naturalistico della Cascata delle Due Rocche. Successivamente si partirà in direzione per Campofiorito. Un percorso lineare, agevole e senza particolari dislivelli che si sviluppa in gran parte lungo il tracciato della vecchia ferrovia a scartamento ridotto e che condurrà alla ex stazione ferroviaria di Campofiorito dove si giungerà nel primo pomeriggio. In questa suggestiva struttura, sarà possibile cenare e dormire. Il pranzo a sacco verrà consumato invece lungo il cammino.

Domenica 26 maggio

Nuova tappa dalla ex stazione ferroviaria di Campofiorito a Chiusa Sclafani per 16  chilometri.

Al mattino, dopo una ricca prima colazione, si partirà alla volta di Chiusa Sclafani; si attraverserà la spettacolare campagna corleonese tra vecchi caselli abbandonati sempre lungo il percorso dell’ antica ferrovia dismessa. Lungo il percorso, possibile variante per Bisacquino.

Note di viaggio

Si consiglia di portare un abbigliamento adeguato da trekking, scarpe chiuse e con suola non scivolosa, pantaloni resistenti, cappellino, zaino con scorta d’acqua, impermeabile per eventuale pioggia o vento, bacchette; oltre al pranzo al sacco portare frutta secca e dolci (meglio cioccolata) da condividere. Al termine della tappa del primo giorno (sabato), si recupererà a Corleone con un automezzo i bagagli finalizzati al pernottamento. Invece, a fine cammino a Chiusa Sclafani domenica pomeriggio, si potrà ritornare a Corleone grazie ad un bus navetta. Questo servizio sarà sostenuto condividendo equamente la quota richiesta tra i partecipanti.

Per aderire:

Contattare al più presto (comunque entro le ore 20,00 di Giovedì  23 Maggio) gli organizzatori ai numeri: 347.5963469   Giuseppe Adamo (organizzazione e logistica); 339.2009857   Giuseppe Geraci (tutor del Cammino); 328.4297536   Giuseppe Traina (tutor del Cammino).

L’organizzazione è a cura degli “Amici del Trekking sui Sicani” della Coop. La Quercia Grande.

Costi: Le spese previste sono: € 10,00 al giorno (Organizzazione, Guida e Assicurazione CAES; per soci CAI € 5,00); Con la struttura dell’Ex Stazione Ferroviaria di Campofiorito che ci accoglierà, abbiamo concordato la mezza pensione al costo di € 45,00 (da pagare direttamente in loco).
Si ricorda che sono disponibili: la Charta Peregrini, il patch ed il porta chiavi dell’Itinerarium.
Infine si ricorda che si può partecipare:  anche non avendo partecipato alle prime quattro tappe (potrete recuperarle) ;  anche solo ad uno delle due tappe del weekend,  anche senza restare a dormire in struttura ricettiva.

Articolo precedente

Sicilia Queer filmfest, a Palermo tra anteprime e ospiti internazionali

Articolo successivo

Appassionati di birra artigianale? Ecco per voi il BeerCatania

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *