Eventi

Buskers Fest, ad Enna il festival degli artisti di strada

Tutto pronto per l’Enna Buskers Fest. Il festival degli artisti di strada, giunto alla sua terza edizione e organizzato con tenacia dall’associazione la Fabbrica di cui è presidente Luca Cino si avvale della collaborazione del comitato di quartiere San Tommaso di cui è presidente Anna Dongarrà ed ha il patrocinio del Comune di Enna.

Una edizione in crescita quella che partirà venerdì 14 settembre alle 18 e 30 da via Libertà con la parata degli artisti scandita dal ritmo della “Black and White street band”.

Il rapporto con la città e con le sue associazioni si consolida e si esprime con la piazza della creatività che ospiterà una ventina di associazioni in piazza Vittorio Emanuele, ma si consolida anche il rapporto di collaborazione e scambio con realtà esterne alla città. E’ il caso del percorso attivato con l’Ursino Buskers di Catania che ha contributo a fare arrivare in città artisti da Napoli, Roma, Toscana e Veneto.

Altra collaborazione è quella con il “Ludum science center” di Catania che proporrà in piazza Bovio nelle due serate, alle 19 e 30 e alle 21 e 30, esperimenti e giochi scientifici. Aumentano anche gli artisti internazionali che da uno passano a 4 in questa edizione: Rassid Nikolic dalla Bosnia, ed i sudamericani “Cometa Circus”, Mimo Huenchulaf e Felipe Alcalde Ovalle.

Tre saranno le aree dedicate al mercatino artigianale posizionate al Belvedere, piazza Umberto I e nella via Roma bassa. Due saranno i laboratori creativi pensati per i più piccoli, in piazza Pascoli alle 18 sarà ospitato quello di pittura curato da Ivan Cammarata e Giuliana Baldi, mentre in piazza Bovio si terrà quello di origami curato da Marianna Gallina alla stessa ora.

I laboratori si terranno in entrambe le giornate ed essendo a numero chiuso, si prevedono le prenotazioni. Previsto anche un appuntamento con lo yoga, che si terrà sabato alle 18 al Belvedere con Valentina D’Angelo.

Tra gli spettacoli più apprezzati nelle precedenti edizioni e che sono pronti a tornare, quelli di circo contemporaneo in piazza San Francesco, Belvedere e piazza Pascoli e la “piazza del fuoco” davanti al teatro Garibaldi.

La collaborazione tra l’associazione La Fabbrica, il comitato di quartiere di San Tommaso ed il Comune di Enna, ha creato un percorso che consentirà di vivere la città nella sua interezza, coinvolgendo in tutto 9 piazze con 20 spettacoli unici, per un totale di 40 esibizioni al giorno e 30 artisti coinvolti. Per poter al meglio fruire di questa possibilità sarà istituita l’isola pedonale e sarà possibile fruire delle navette gratuite per raggiungere i luoghi del Buskers.

Nel quartiere San Tommaso si terrà il primo spettacolo del Buskers venerdì alle 19 con “A smile change your life” mimo ed improvvisazione seguito dal cabaret musicato dei “Mollie & Vanilla” alle 20 e replicato alle 23, mentre sabato si esibiranno in piazza San Tommaso dalle 20 e 30 in poi.

Di seguito tutti gli spettacoli e le repliche per i due giorni. In piazza Bovio alle 20 e 30 il teatro di fuoco per caso u- mani in replica alle 22. Alla Balata alle 19 musica tradizionale del sud Italia con “I Cantico” in replica alle 21 e 30 ed una novità inserita in cartellone, il teatro di narrazione con “Li cunti delle due sicilie” alle 20 e 30 ed alle 23. A San Francesco alle 21 spettacolo di mimo “Todo puede passar” e due appuntamenti con la giocolieria con “!” alle 22 ed a mezzanotte. In piazza Crispi alle 20 e 30 ed alle 22 e 30 la visual comedy con “El amor” alle 21 e 30 ed alle 23 e 30 “Con-tatto” giocoleria e contact. Al Belvedere, alle 20 ed alle 22, “Up” teatro fisico e circo contemporaneo, alle 21 ed alle 23 “Cometa” spettacolo di contorsionismo e circo contemporaneo ed a mezzanotte e mezza “Macri the monkey” con un live techno. Di fronte al teatro Garibaldi alle 22 e 30 mimo ed improvvisazione, ed alle 23 ed a mezzanotte “Appuntamento al buio” teatro di fuoco. Nella piazzetta Pascoli alle 20 e 30 e 22 “The gipsy marionettist” ed alle 22 e alle 23 e 30 la danza boogie con “Peacock feathers”.

Tra le esperienze da non perdere il percorso sensoriale nella chiesa di Anime Sante curato dall’Unione ciechi ed ipovedenti. Prevista anche una mostra fotografica in via Castagna che racconterà la storia delle precedenti 2 edizioni del Buskers.

Un “Busker point” con merchandising ed informazioni sulla manifestazione e sulla città sarà allestito in piazza Vittorio Emanuele. A conclusione della due giorni di festival, tutti gli artisti e gli organizzatori si ritroveranno in quest’ultima piazza per i saluti finali alla città e per un sicuro “arrivederci” al prossimo anno.

collegio-filippini_citta_invisibili
Articolo precedente

Agrigento ospita la mostra collettiva "Le Città Invisibili"

Articolo successivo

Festival del Cinema di Marzamemi, Elit Iscan madrina dell'edizione

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *