ItinerariNews

Turismo e cultura: l’Aics al lavoro per un itinerario che unisca il Nisseno e l’Agrigentino

Procede l’iter  della stipula dei protocolli d’intesa tra la Presidenza provinciale dell’AICS di Agrigento – Dipartimento provinciale Turismo e diversi comuni della provincia di Agrigento e della provincia di Caltanissetta, oltre che diversi imprenditori del turismo, della ricezione e della ristorazione.

Nei giorni scorsi  presso il Salone dei convegni della Presidenza provinciale dell’AICS di Agrigento si è discusso delle iniziative progettuali in chiave turistica ed ambientale.

L’incontro è stato organizzato dal Dipartimento provinciale Turismo dell’AICS di Agrigento con a capo il dirigente Mario Gero Taibi che coadiuvato da Giovanni Montalbano hanno esposto alcuni itinerari presso i quali vogliono indirizzare i turisti nel nostro territorio. Itinerari artistici e paesaggistici, sportivi, culturali e religiosi sono tra le mire del Dipartimento dell’AICS dedito al Turismo.

Presente all’incontro il presidente provinciale Giuseppe Petix, il sindaco di Joppolo Giancaxio Angelo Giuseppe Portella, paese nel quale è sito il Castello ducale Colonna, presente Erica Firetto la cui famiglia possiede oltre al Palazzo Ducale di Joppolo anche il Castello Chiaramontano di Siculiana, l’assessore Sebastiano Lo Conte di Mussomeli cittadina nissena famosa per il Castello di Manfredi III Chiaramonte, il vice sindaco di San Cataldo Aldo Riggi e l’assessore La Rosa, la guida turistica della Regione Siciliana Azzurra Alessi, il sindaco di Campofranco Rino Pitanza e l’assessore Schillaci, il preside Coniglio dell’Istituto Alberghiero Re Capriata di Licata, rappresentanze di varie organizzazioni ristorative, oltre uno stuolo di professionisti nell’ambito della progettazione e delle scienze del Turismo.

A breve il medesimo Dipartimento Provinciale Turismo dell’AICS organizzerà un convegno dove saranno interessate ulteriori realtà comunali ed imprenditoriali.

Articolo precedente

Case a 1 euro, ecco i comuni siciliani dove il "mattone" è un vero affare

Articolo successivo

Storie e immagini tra Tunisia e Sicilia: a Mazara la rassegna cinematografica che unisce le due sponde del Mediterraneo

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *