ItinerariNews

Distretto di Palermo, in aeroporto per “catturare” turisti

Il distretto turistico Palermo Costa Normanna ha dato concreto avvio a un’operazione di comunicazione turistica strategica: l’attivazione dei desk di accoglienza presso le infrastrutture palermitane di grande transito turistico.

I primi ‘presidi’, già attivi, sono nelle due più importanti vie di arrivo/partenza dei turisti in Sicilia: l’Aeroporto Falcone Borsellino e il Porto di Palermo città. I desk in zona portuale sono attivi in coincidenza sia degli arrivi delle navi da crociera sia della partenza delle navi traghetto.

I desk aeroportuali sono, invece, attivi giornalmente, negli orari di punta, sia nell’area delle partenze che in quella degli arrivi. I punti di accoglienza – che saranno a breve ampliati in numero e capillarità e presenti anche in alcune strutture ricettive – consentiranno di far conoscere e apprezzare agli ospiti del territorio le caratteristiche uniche delle ‘esperienze di viaggio’, individuate e promosse dal distretto, in collaborazione con gli operatori, per valorizzarne le eccellenze.

Ma anche di conoscere il loro giudizio rilevando, attraverso un’apposita intervista, il livello di gradimento che i visitatori del territorio esprimono nei confronti dello stesso e delle sue strutture e servizi ricettivi. Un’iniziativa ancor più importante in vista del prevedibile incremento di flussi di arrivi connesso a ‘Palermo città capitale della cultura del 2018’.

“Si vuole dare in questa maniera continuità – sottolinea una nota – agli ottimi risultati di immagine e promozione ottenuti nelle più importanti kermesse europee dedicate al turismo del 2017, durante le quali il distretto turistico Palermo Costa Normanna ha suscitato l’interesse di buyers e tour operators presenti nei diversi appuntamenti di Torino, Londra e Berlino“.

Articolo precedente

Il Natale a Palermo: un'emozione vissuta tra i bar, le luci ed i profumi del centro storico

Articolo successivo

Cinquant'anni fa il terremoto nel Belice, un ciclo di eventi per ricordare la tragica notte

Redazione

Redazione

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *